Gianna Pentenero su Intel

Apprendiamo da fonti stampa che si rincorrono voci diverse e contrastanti circa la destinazione della fabbrica dei chip Intel in siti diversi da Torino.


Noi riaffermiamo la centralità di questo progetto per il futuro della città e pur continuando ad avere fiducia nell’operato del Governo, crediamo che sia necessaria ed urgente un’operazione di chiarezza da parte del Ministero.

Dall’ultimo incontro tenutosi alcune settimane fa, si era indicata a Torino la presenza di un sito ottimale, mentre ora non si hanno più notizie certe in merito.


Chiediamo quindi un pronunciamento da parte del Governo e del Mise quanto prima.

Aggiungo, che è importante che la Città di Torino e tutto il territorio della Città Metropolitana, torni ad essere attrattiva per gli investimenti sul piano economico. In questi anni abbiamo perso molto a causa di una città che ha mancato molti “appuntamenti”, che oggi non possiamo più permetterci di perdere.


I prossimi cinque anni devono quindi poter avviare un nuovo corso per Torino, dove anche il fattore tempo è diventato una variabile in gioco.


L’obiettivo è quindi quello di tornare a contare come amministrazione nei tavoli di decisione in cui si definiscono i piani strategici dei prossimi anni, in particolare per quanto riguarda le nuove sfide definite all’interno dei fondi strutturali e Pnrr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *