Seleziona una pagina

Sempre a proposito di fondi europei, abbiamo approvato il documento fondamentale per rilanciare il settore agroalimentare piemontese, che fino al 2020 potrà contare su un miliardo e 90 milioni di euro, tra fondi europei, nazionali e regionali. Il Psr rappresenta un volano non solo per le imprese agricole e per i giovani agricoltori, ma per l’intero territorio. Si stima infatti che ogni euro investito crei un indotto di circa 20 volte superiore.

Il documento sarà una grande opportunità per le imprese che vogliono ristrutturarsi e rilanciarsi, per i giovani che vogliono intraprendere, per  territori più svantaggiati e le loro produzioni e, più in generale, per l’ambiente. Quasi il 40% delle risorse è infatti dedicato a questo tema, vera e propria emergenza planetaria. In questi giorni abbiamo approvato i criteri per la pubblicazione dei primi due bandi che riguardano, in particolare, il miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole e  il sostegno a giovani agricoltori. Il primo avrà una dotazione di 50 milioni di euro, il secondo di 30.