Realizzare azioni comuni e sinergie per favorire la costruzione di un’offerta formativa post diploma a indirizzo professionalizzante  integrata, in grado di rispondere ai fabbisogni formativi del sistema imprenditoriale. E’ l’obiettivo del protocollo d’intesa tra la Regione Piemonte e la Regione Autonoma Valle d’Aosta sulla diffusione del sistema degli Its (Istituti tecnici superiori) nei rispettivi territori.
Il documento, approvato oggi dalla giunta regionale su proposta dell’assessora al Lavoro e formazione professionale Gianna Pentenero si propone di mettere in campo iniziative di collaborazione e scambio di buone pratiche per potenziare la formazione terziaria e promuovere nelle due regioni l’accesso agli Its attraverso iniziative di comunicazione e orientamento rivolte a giovani in uscita dalle scuole superiori.

“Sono soddisfatta – commenta l’assessora Pentenero – di questo accordo che consente di valorizzare il sistema degli Istituti tecnici superiori, con la loro offerta formativa pensata per venire incontro alle richieste del mercato del lavoro. Non a caso gli Its si caratterizzano per percentuali di inserimento occupazionali, al termine dei percorsi formativi, superiori all’80%. La sinergia tra il Piemonte e la Valle d’Aosta rappresenta un valore aggiunto, che, sono certa, andrà a beneficio di studenti e imprese”.

Il sistema degli Its in Piemonte è composto da sette fondazioni che mettono insieme enti, università, centri di formazione e imprese e operano nei settori strategici dell’economia:  mobilità sostenibile meccatronica/aerospazio, Itc, tessile, agroalimentare, biotecnologie, efficienza energetica; turismo. Diciannove i percorsi formativi biennali (17 “classici”, 2 orientati a  “Impresa 4.0”) attivati nel biennio 2018-2020 e finanziati dalla Regione Piemonte grazie a una direttiva pluriennale che ha stanziato 15 milioni di euro provenienti dal Fondo sociale europeo, a cui si aggiunge uno stanziamento annuale da parte del ministero dell’Istruzione.

Per altre informazioni sugli Its, puoi cliccare qui