Si è concluso con un ennesimo rinvio il tavolo in programma l’8 gennaio al Ministero del Lavoro sulla Pernigotti di Novi Ligure. “In attesa che l’advisor nominato dall’azienda – dichiara l’assessora regionale al Lavoro Gianna Pentenero – definisca un quadro più preciso sulle ipotesi di reindustrializzazione del sito piemontese, si è deciso di aggiornare l’incontro a martedì 5 febbraio”. “L’esito della riunione – aggiunge Pentenero – non è quello sperato, anche perché la proprietà ha continuato a chiudere all’ipotesi di cessione del marchio. Mi auguro che l’azienda riveda la propria posizione e che il metodo di lavoro tracciato oggi possa consentire di dare risposta alla necessità di garantire la continuità produttiva dello storico impianto di Novi e la tutela dei posti di lavoro”.