L’assessora al Lavoro della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, apprende positivamente la notizia dell’accordo raggiunto al Ministero su Italiaonline, che in estrema sintesi prevede la trasformazione degli esuberi programmati dall’azienda in cassa integrazione per sei mesi per riorganizzazione, la ricollocazione di 150 persone in altre funzioni (70 dei quali nella nuova digital factory) e la possibilità per 245 dipendenti di usufruire di incentivi all’esodo volontario.

“La trattativa – dichiara Pentenero – è stata seguita fin dall’inizio con la massima attenzione dalla Regione che continuerà a fare la propria parte mettendo a disposizione la formazione per i lavoratori che transiteranno nella nuova digital factory. Il ritiro dei licenziamenti è una notizia di per sé positiva, ma sarà naturalmente necessario monitorare l’applicazione dell’accordo e verificare che sia il più possibile ridotto il disagio sui lavoratori e sia attuata nel modo più esteso ogni salvaguardia occupazionale possibile”.